Catania nel cuore

Modigliani e future mostre di Guttuso e Picasso: Catania ritrova la sua vena culturale, ora si punti a fare sistema

“Lo straordinario successo ottenuto dalla mostra di Modigliani, più di 30 mila i visitatori, dimostra la grande fame di cultura dei catanesi e l’apprezzamento per l’attività dell’Amministrazione comunale, che con un minimo investimento economico, è riuscita a riportare eventi culturali a Catania dopo troppi anni di assenza.”. Questo il commento Di Manlio Messina (Pdl), presidente della VII Commissione consiliare Cultura Sport&Turismo, a conclusione della mostra internazionale di Modigliani “I ritratti dell’anima”.

In merito alle annunciate mostre di Guttuso e Picasso, in programma a Catania per la primavera e per il Natale 2011, Messina sottolinea la necessità di predisporre per tempo una conferenza dei servizi che coinvolga la Federalberghi, la Confcommercio, la Confesercenti e tutte le associazioni di categoria degli operatori turistici e commerciali, al fine di mettere in atto una strategia comune in grado di presentare un’offerta completa, e qualitativamente elevata.

“Il successo innegabile della mostra di Modigliani – spiega Manlio Messina – può essere ripetuto e migliorato per le programmate mostre di Guttuso e Picasso, supportandole con un contorno di eventi e attività culturali, artistiche e di svago, integrate tra loro e le più variegate possibili, che confermino la ritrovata vena cultura della città di Catania.”. “Cultura e turismo possono davvero essere un’occasione di crescita, non solo sociale, ma anche economica per Catania. -conclude il consigliere Messina- Per questo rilancio la proposta di ‘fare sistema’, ovvero coinvolgere tutti gli attori sia pubblici che privati nello sforzo comune di produrre un’offerta turistica allettante, convinto che sia l’unica strategia vincente in grado di risollevare le sorti del settore e aiutare l’economia catanese.”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • RSS
  • email
  • PDF
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Segnalo
  • Blogosphere News
  • Diggita
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • SheToldMe
  • Technorati
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks

4 commenti a “Modigliani e future mostre di Guttuso e Picasso: Catania ritrova la sua vena culturale, ora si punti a fare sistema”

  1. Laura Russo scrive:

    Sono totalmente d’accordo. Sono il turismo e la cultura le nostre uniche risorse, e ora che si cominci a sfruttarle. Si programmino bene le future mostre.

  2. Alberto scrive:

    Bello, finalmente é tornata la cultura a Catania!

  3. Mario Bucolo scrive:

    Tesorooooo…a parte che la foto che hai usato è mia…e per questa volta non ti stacco fattura…e mancu mavaria ;)

    Quello che scrivi in linea di principio è corretto solo che la promozione e la programmazione si fanno con largo anticipo, già l’eventuale mostra di Guttuso annunciata per la primavera è tropo a ridosso.
    Comunque bisogna anche verificare, da parte del comune, i vari progetti. La scusa del “minimo investimento” non può più esser usata per allestimenti vergognosi e con opere dubbie come nel caso della mostra di Modigliani. Ben venga il minimo investimento ma bisogna pretendere professionalità da parte degli eventuali privati coinvolti in partnership. «E questo significa anche evitare mostre e attività estemporanee che, per la lo- ro scarsa qualità e improvvisazione, si traducono in uno sfregio alla cultura»..come ha dichiarato Puglisi Cosentino davanti ai direttori di MART e MACRO e come la pensano tutti coloro che minimamente frequentano le mostre. Bastava passare dalla mostra dell’Accardi alla Fondazione Puglisi Cosentino, a quella di Sant’Agata a Palazzo Platamone e poi a quelal di Modigliani al Castello Ursino per vedere che figura ridicola ha fatto il Comune.

  4. Manlio Messina scrive:

    Caro Mario, non sapevo che la foto fosse tua ma avrei dovuto capirlo dalla ottima qualità dell’immagine. Mi fa piacere che concordi, almeno in linea di principio, con quanto da me scritto riguardo alla programmazione e promozione. Credo che nonostante tutto la mostra di Modigliani sia stato un successo, d’altronde lo testimonia il numero dei visitatori, come testimonia anche l’immensa voglia di cultura dei catanesi da troppo tempo privati di eventi culturali e artistici. Detto questo credo che i mesi che ci distanziano dalla mostra di Guttuso possano rilevarsi sufficienti a una buona programmazione, a patto che ci si metta subito a lavoro. Per questo ho chiesto con urgenza una conferenza dei servizi. Non c’è tempo da perdere. Non bisogna improvvisare.

Lascia un commento

Copyright © Manlio Messina. Powered by netskin.net