Catania, il bando col punto ‘G’. Il concorso all’Amt diventa un caso

(da BlogSicilia) – Diventa un caso il concorso per addetto stampa bandito dall’Amt, pubblicato nei giorni scorsi sul sito internet dell’azienda trasporti del Comune di Catania.

Proprio la collocazione on line del documento, postato in una sezione dedicata alle gare, ha insospettito il consigliere comunale di Area Popolare, Manlio Messina che ieri, durante la seduta del consesso civico, ha sollevato alcune perplessità ipotizzando che il concorso possa essere stato bandito ‘ad personam’.

Un sospetto che ha spinto Messina ad un gesto eclatante, quasi da quiz televisivo: ha tirato fuori una busta all’interno della quale c’è un foglio con un nome. L’ha sigillata e fatta siglare dai cronisti presenti a Palazzo degli Elefanti per seguire i lavori del Consiglio.

“Non capiti che il nome che c’è all’interno sia lo stesso che vincerà quel bando, perché quello che sembra è che questo concorso sia stato fatto su misura per qualcuno”, ha tuonato in aula Messina.

La busta è ancora nella sua mani, ma l’esponente di Area Popolare ha garantito che sarà consegnata alla presidente del Consiglio Comunale. “L’Amt – dice oggi Messina – ha un addetto stampa da 17 anni, perché non si valorizza questa figura? E se proprio si deve bandire un concorso perché non allargarlo il più possibile evitando certe restrizioni che mi sembrano sospette?”

Le perplessità di Messina sono legate soprattutto al punto ‘g’ (che per l’anatomia è custode di mille pruriginosi segreti…) dei requisiti richiesti dal bando: “aver svolto incarico di addetto stampa presso Enti Pubblici per almeno cinque anni”.

“E’ un cavillo particolarmente restrittivo che sembra essere cucito addosso a qualcuno – aggiunge Messina -. Per questo ho chiesto che il bando venga ritirato”.

Eppure Catania è in assoluta controtendenza rispetto a quanto avviene, ad esempio, a Palazzo d’Orleans dove l’ufficio stampa venne azzerato appena pochi giorni dopo l’insediamento del governatore Crocetta.

“La vostra categoria, come tante altre purtroppo, è in sofferenza – conclude Messina – ma se è così necessario un addetto stampa all’Amt mi piacerebbe che questa opportunità venisse estesa a tutti”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • RSS
  • email
  • PDF
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Segnalo
  • Blogosphere News
  • Diggita
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • SheToldMe
  • Technorati
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks

Lascia un commento

Copyright © Manlio Messina. Powered by netskin.net