Tagli a Bellini e Stabile. Basta con questa politica miope che mette a repentaglio la sopravvivenza di due eccellenze culturali di Catania

“Non si può continuare con questa politica miope che ogni volta per reperire risorse abbatte la sua scure sulla cultura. I tagli che il Governo Crocetta intende operare nei confronti del Teatro Massimo Bellini e dello Stabile di Catania, si parla rispettivamente di 5 milioni di euro in meno per il Bellini e di un milione e mezzo per lo Stabile, sommati alla riduzione dei finanziamenti regionali degli anni scorsi, costituirebbero la pietra tombale per le due istituzioni culturali catanesi.”.

Lo dichiara il consigliere comunale Manlio Messina, vicepresidente del PdL a Palazzo degli Elefanti e presidente della VII Commissione consiliare Cultura, in riferimento all’ulteriore riduzione dei finanziamenti regionali per i teatri Bellini e Stabile di Catania previsti dal Governo Crocetta.

“E’ paradossale che enti come il Teatro Massimo Bellini, unica istituzione culturale regionale, e uno dei pochissimi teatri in Italia, che ha visto aumentare i suoi abbonati, e il Teatro Stabile di Catania che è l’unico teatro italiano ad avere un bilancio certificato, siano così mortificati dalla Regione mentre enti e fondazioni private siano premiati con finanziamenti regionali di milioni di euro. Non ho nulla contro il finanziamento pubblico ai privati ma di certo esso non può e non deve essere a discapito d’istituzioni culturali di primissimo livello come il Bellini e lo Stabile. Auspico quindi un pronto ravvedimento del Governo Crocetta – conclude Messina – che permetta la sopravvivenza dei due teatri catanesi”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • RSS
  • email
  • PDF
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Segnalo
  • Blogosphere News
  • Diggita
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • SheToldMe
  • Technorati
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks

Lascia un commento

Copyright © Manlio Messina. Powered by netskin.net