Teatro Stabile: discriminatoria l’esclusione dai finanziamenti, Mancuso e D’Agostino lo spieghino ai catanesi

“I deputati regionali Fabio Mancuso e Nicola D’Agostino si sono assunti la tremenda responsabilità di ‘uccidere’ il Teatro Stabile di Catania, e quest’ atto dovranno spiegarlo ai catanesi e ai siciliani cui sottraggono, immotivatamente, un bastione culturale di livello internazionale che per giunta è l‘unico teatro italiano ad avere un bilancio certificato coniugando così all‘eccellenza artistica anche quella della gestione amministrativa.”.

Così i consiglieri comunali Salvo di Salvo (Mpa) e Manlio Messina (Pdl) che questa mattina hanno tenuto, davanti al Teatro Massimo Bellini, una conferenza stampa concernete la decisione dell’Ars di bocciare un emendamento, a firma dei deputati regionali Salvo Pogliese e Lino Leanza, che prevedeva un finanziamento di 500 mila euro a favore del Teatro Stabile di Catania.

“Se da un lato tiriamo un sospiro di sollievo – affermano Di Salvo e Messina – per l’approvazione dell’emendamento che incrementa di tre milioni e mezzo di euro il finanziamento al Teatro Bellini, permettendogli così di ammortizzare i pesanti tagli disposti in precedenza dalla Regione, riteniamo incomprensibile e discriminatoria la decisione di escludere lo Stabile dalla concessione di fondi varata dall’Ars.”.

“A maggior ragione – spiegano i due consiglieri comunali – non è spiegabile la foga con cui un deputato regionale catanese quale Fabio Mancuso, sostenuto dal collega anch’esso nato alle pendici dell’Etna Nicola D’Agostino, è intervenuto in Assemblea regionale siciliana con un’infuocata filippica contro il finanziamento a un ente culturale così prestigioso, e che tanto lustro porta alla città di Catania, qual è il Teatro Stabile. Teatro che, già messo in ginocchio dai precedenti tagli disposti dalla Regione siciliana, ora a causa dell’esclusione anche dai finanziamenti approvati ieri dall’Ars, esclusione perorata da due deputati che almeno sulla carta dovrebbero essere catanesi e quindi propensi a difenderne le istituzioni culturali e non, rischia seriamente di vedere compromessa la propria produzione artistica e anche la propria esistenza.”.

Nel pomeriggio di oggi i consiglieri Di Salvo e Messina hanno preso parte a un incontro presso il Teatro Stabile con i vertici e i lavoratori del teatro. I due consiglieri comunali hanno avanzato alla Presidenza del Consiglio comunale la richiesta di una seduta straordinaria del Consiglio incentrata sulla vicenda dello Stabile da tenersi nel teatro stesso sabato mattina, o al più tardi lunedì mattina, e cui saranno invitati oltre al sindaco Stancanelli e gli assessori comunali anche la deputazione regionale catanese.

Share and Enjoy:
  • Print
  • RSS
  • email
  • PDF
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Segnalo
  • Blogosphere News
  • Diggita
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • SheToldMe
  • Technorati
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks

Lascia un commento

Copyright © Manlio Messina. Powered by netskin.net