Immobile abbandonato accanto all’ex palazzo delle Poste: “Recuperarlo alla città e costituirvi l’Internazional NoMafia Museum”

Recuperare un immobile comunale in degrado e realizzarvi il primo museo cittadino dell’antimafia, il NO.M.M. (International NoMafia Museum), e tutto questo a costo zero per l’Amministrazione comunale. E’ questa la proposta lanciata questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Platamone dal consigliere comunale Manlio Messina (PdL), presidente della VII commissione consiliare Cultura, da Pasquale Maggiore, presidente dell’associazione Nomos, e da Rosangela Arcidiacono, direttrice e curatrice del museo antimafia.

L’immobile individuato, in cui nei giorni scorsi è stato effettuato un sopralluogo da parte del consigliere Messina insieme a rappresentanti dell’associazione Nomos, si trova in Viale Africa accanto all’ex palazzo delle Poste e fa parte del vecchio complesso delle Ciminiere.

“L’immobile, che è di proprietà del Comune di Catania e attualmente è occupato da una trentina di extracomunitari, nonostante lo stato di abbandono e l’inclemenza degli agenti atmosferici si presenta in condizioni strutturali soddisfacenti e con i suoi ampi spazi suddivisi in più piani è un luogo ideale per un’esposizione museale.” – dichiara Manlio Messina -. “Basterebbe un piccolo intervento di pulizia e restauro di alcune sue parti per renderlo pienamente funzionante permettendo così un ulteriore passo in avanti verso il completamento dell’opera di recupero di quella zona di Viale Africa già avviato con lo sgombero dell’ex palazzo delle Poste. Non tralasciando infine il valore fortemente simbolico e la grande valenza sociale dell’istituzione di un museo dell’antimafia a Catania. Per tutte queste ragioni – conclude Messina – sollecito l’Amministrazione comunale a interessarsi al progetto e attivarsi perchè possa diventare realtà”.

“Scopo del NO.M.M. (International NoMafia Museum) – dichiarano Maggiore e Arcidiacono dell’associazione Nomos – sarà quello di raccontare la mafia e l’antimafia attraverso le diverse forme espressive dell’arte e le documentazioni storiche. Il NO.M.M., sulla base dello studio di fattibilità dedicato, è in grado di procurarsi a regime le risorse finanziarie che lo rendono assolutamente autonomo e dunque non bisognoso di finanziamenti pubblici.”.

qui il video del sopralluogo all’immobile di Viale Africa http://www.youtube.com/watch?v=CqRieqZrG8c&feature=youtu.be

Share and Enjoy:
  • Print
  • RSS
  • email
  • PDF
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Segnalo
  • Blogosphere News
  • Diggita
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • SheToldMe
  • Technorati
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks

Lascia un commento

Copyright © Manlio Messina. Powered by netskin.net