Catania nel cuore

Convenzione Comune-Centro Zo: immobile comunale occupato abusivamente da attività commerciale?

“Sarebbe veramente incredibile se fosse tollerato che dei privati occupino abusivamente un immobile comunale e per giunta ci guadagnino esercitando nei locali un’attività commerciale.”. La denuncia è del consigliere comunale Manlio Messina (PdL), presidente della VII commissione Cultura, Sport e Turismo, che si riferisce all’immobile sito in piazzale Asia 6 a Catania, di proprietà del Comune, da più di un decennio occupato dal Centro culturale Zo sembrerebbe senza pagare nessun affitto alle casse comunali.

“La struttura di piazzale Asia – continua Messina – più di dieci anni fa è stata concessa in comodato d’uso gratuito al Centro Zo che vi ha svolto, e vi svolge tuttora, un’attività commerciale in piena regola. Ora parrebbe che da più di un anno la convenzione tra il Comune di Catania e il Centro Zo sia scaduta ma, nonostante questo, l’immobile continui a essere occupato dai proprietari dello Zo senza nessuna legittimità. Ho interrogato, ormai parecchi mesi addietro, l’Amministrazione comunale su questa vicenda per chiarirne i contorni ma ancora oggi non ho ricevuto nessuna risposta, e questo nonostante vi sia il parere dell’Avvocatura comunale che sostiene come occorra l’emissione di un bando di gara per l’affidamento in gestione dell’immobile comunale di piazzale Asia.”.

“Se corrispondesse al vero che il Centro Zo occupi senza titolo un immobile di proprietà del Comune di Catania – conclude il consigliere comunale – allora proprio non riuscirei a comprendere come alla meritoria battaglia per la legalità, il rispetto delle regole, e il risanamento delle casse del Comune, da sempre portata avanti dal sindaco Stancanelli e dall’Amministrazione comunale, possa essere sfuggita una così grave anomalia qual è la situazione dell’immobile di piazzale Asia”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • RSS
  • email
  • PDF
  • Facebook
  • Twitter
  • MySpace
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Segnalo
  • Blogosphere News
  • Diggita
  • Diigo
  • MSN Reporter
  • SheToldMe
  • Technorati
  • Wikio
  • Wikio IT
  • Yahoo! Bookmarks

5 commenti a “Convenzione Comune-Centro Zo: immobile comunale occupato abusivamente da attività commerciale?”

  1. Mario scrive:

    Non è certo l’unico immobile comunale occupato

  2. Giuseppe scrive:

    Il centro Zo, oltre ad essere un’attività commerciale come è stato giustamente detto, propone un calendario di eventi culturali di altissima qualità. Migliora l’immagine della nostra città, offre ai giovani una proposta culturale ampia e non convenzionale e offre la possibilità a compagnie teatrali, musicali, scuole, gruppi emergenti di usufruire di uno spazio come quello che le amministrazioni delle maggiori capitali europee offrono alla propria cittadinanza. Se è veramente scaduta la convenzione, il comune dovrebbe affrettarsi a rinnovarla, a maggior ragione considerando il fatto che il programma di eventi culturali del comune, fatte salve poche occasioni, è praticamente nullo.
    La crescita di una città non è solo economica. Purtroppo ormai ci siamo rassegnati ad una politica che sembra completamente assoggettata al pensiero comune, gli spettacoli accettati da tutti, già noti, pompati dalle televisioni dei reeality show non fanno crescere nessuno, anzi creano modelli sociali deleteri e lasciano i cittadini in una posizione di cancerogena passività. I nostri figli dovrebbero trovare tanti posti come questo per scambiare con artisti e intellettuali di tutto il mondo e proporre i loro talenti.
    Dato che i soldi per la cultura non ci sono (o non si vogliono trovare) quantomeno aiutiamo stare chi è propositivo e rischia autonomamente (seppur con l’aiuto del comune).
    Mi auguro che il suo partito si adoperi per salvaguardare questa piccola perla in una città che è in piena decadenza.

  3. Antonio Grasso scrive:

    È incredibile! Non pagano nulla al comune ma pretendono soldi dai clienti! Stancanelli li butti fuori e li costringa a pagare gli arretrati. Fanno cultura, per modo di dire, con i soldi dei catanesi e ci guadagnano bellamente loro.

  4. Maria scrive:

    il presidente di Zo (Sig,ra Felicita) dichiara,”investiamo da 10 anni in manutenzione ordinaria e straordinaria con le nostre risorse private” Ah!Ah!Ah!…Che barzelletta!Sta cascando a pezzi…

  5. Luca scrive:

    Attività culturali???? ma non mi fate ridere!!! Da ZO si fa attività politica di sinistra, propaganda di sinistra e infatti è frequentato solo ed esclusivamente da gente di sinistra. altro che cultura.

Lascia un commento

Copyright © Manlio Messina. Powered by netskin.net